13Luglio2022

Confcommercio, favorevoli ad un nuovo patto sociale

Le incognite legate alla guerra, all’inflazione e all’aumento inarrestabile dei prezzi dei prodotti energetici e delle materie prime impongono un supplemento di responsabilità da parte di tutti, per assicurare al Paese una prospettiva di crescita più robusta. L’invito del presidente del Consiglio, Mario Draghi, al rafforzamento del dialogo con le parti sociali ci trova dunque d’accordo”.

Così Confcommercio commenta le parole pronunciate dal premier al termine del confronto con i sindacati del 12 luglio scorso ("La nostra economia sta andando meglio delle attese, ma sarei esitante a dire lo stesso per i prossimi mesi. Per questo serve un nuovo patto sociale per contrastare l'inflazione”), aggiungendo che “non rinuncerà a dare il suo contributo per assicurare coesione sociale e il massimo impegno nel rinnovo dei contratti di lavoro. Ma servono anche scelte decise, a vantaggio di lavoratori ed imprese, in materia di riduzione del cuneo fiscale e contributivo sul costo del lavoro e di detassazione degli aumenti contrattuali”.

Confcommercio Brescia2022-10-04
  1. Home
  2. News
  3. Confcommercio, favorevoli ad un nuovo patto sociale