9Maggio2024

Deempact, "I criteri ESG: S di Social (Sociale)"

L'acronimo ESG, sempre più presente non solo nel mondo finanziario ma anche nella sfera pubblica, racchiude tre concetti chiave: Ambiente, Sociale e Governance. Si tratta di tre dimensioni interconnesse che assumono un ruolo fondamentale nel valutare l'impegno verso la sostenibilità di un'azienda o un'organizzazione. In parole semplici, i criteri ESG definiscono un set di standard per misurare e monitorare le performance aziendali in tre macroaree: Environment (E), Social (S) e Governance (G).

Oggi approfondiamo il tema "Social". Il fattore "S" negli investimenti ESG si concentra sulle politiche aziendali in materia di:

  • Diritti umani: le aziende con un punteggio ESG elevato in questo ambito rispettano i diritti umani all'interno della loro filiera e si impegnano a contrastare lo sfruttamento lavorativo.
  • Diversità e inclusione: promuovono la diversità e l'inclusione all'interno del loro organico, valorizzando le differenze di genere, etnia, cultura e orientamento sessuale.
  • Salute e sicurezza dei lavoratori: garantiscono condizioni di lavoro sicure e salutari per i propri dipendenti.
  • Relazioni con la comunità: si impegnano a costruire relazioni positive con le comunità locali, supportando lo sviluppo sociale e territoriale.

Esistono diversi criteri utilizzati per valutare le performance sociali di un'azienda:

  • Politiche e procedure: l'esistenza di politiche e procedure per la tutela dei diritti umani, la promozione della diversità e la sicurezza dei lavoratori.
  • Formazione e sensibilizzazione: la formazione dei dipendenti su questi temi.
  • Indicatori di performance: la misurazione e il monitoraggio delle performance sociali dell'azienda.
  • Dialogo con le parti interessate: il coinvolgimento degli stakeholder, come i dipendenti, le comunità locali e le organizzazioni non governative.

Le aziende che si impegnano a migliorare le loro performance sociali possono ottenere diversi benefici:

  • Migliore reputazione: i consumatori e gli investitori sono sempre più attenti ai temi sociali e tendono a preferire le aziende che si comportano in modo responsabile.
  • Maggiore attrattiva per i talenti: le aziende con un buon punteggio ESG sono più attrattive per i talenti, che desiderano lavorare per aziende che condividono i loro valori.
  • Migliore coesione sociale: il coinvolgimento delle comunità locali e la promozione della diversità possono migliorare la coesione sociale.
  • Maggiore resilienza: le aziende con un punteggio ESG elevato sono spesso più resilienti alle crisi sociali e ambientali.

In conclusione, il fattore "S" di Social è un elemento importante da considerare negli investimenti ESG. Le aziende che si impegnano a migliorare le loro performance sociali possono ottenere diversi benefici, sia in termini di reputazione che di competitività.

Confcommercio Brescia, grazie all’accordo con Deempact, offre alle imprese associate di beneficiare di uno sconto esclusivo per accedere all'omonima piattaforma ideata dalla startup per elaborare agevolmente in totale autonomia il proprio Bilancio di Sostenibilità in compliance con la normativa europea e italiana.

Per accedere alla convenzione e beneficiare dell'accesso scontato alla piattaforma Deempact, le aziende associati potranno richiedere il codice cliente da inserire in fase di registrazione rivolgendosi al Dott. Alessandro Delpanno di Confcommercio Brescia,  telefonando allo 030.292181 o scrivendo a info@confcommerciobrescia.it. 

Confcommercio Brescia2024-06-16
  1. Home
  2. News
  3. Deempact, "I criteri ESG: S di Social (Sociale)"